#Italian

HOUSING ACTION DAY 2021

Appello

In che modo vogliamo vivere? Insieme per una città basata sulla solidarietà!

Ci troviamo ancora in un inverno segnato dalla pandemia, ma l’arrivo della primavera è in corso.
Tempo per sogni e visioni, tempo per protesta e resistenza. Combattiamo insieme per una città basata sulla solidarietà: partecipa all’Housing Action Day 2021 il 27 marzo!

Usciamo dalla crisi

Una casa dignitosa e sicura è come una terza pelle per ogni persona e un bisogno fondamentale. Mentre le persone che vivono in un appartamento possono rimanere a casa per combattere la pandemia in modo solidale, le persone senza tetto e i rifugiati nei loro alloggi di massa difficilmente riescono a proteggersi dal Coronavirus. La violenza domestica contro le donne è in aumento. Mentre le società immobiliari continuano a generare grandi profitti, tanti inquilini devono lavorare a tempo ridotto o perdono il loro lavoro. Gli affitti che già erano troppo alti stanno diventando insostenibili. Anche gli operatori di piccole imprese stanno lottando per sopravvivere. Mentre lo stato sostiene le grandi imprese con misure di sostegno dal valore di miliardi, la cultura viene bloccata ed i luoghi di incontro vengono chiusi. Anche qui c’è paura per la propria esistenza. Posti di lavori vengono distrutti. Inoltre, si rischia di perdere l’ispirazione e lo scambio sociale.
Nella crisi si aggrava la questione sociale e con essa la crisi degli affitti e degli alloggi. Il divario tra privilegiati e non privilegiati sta diventando sempre più profondo. Non vogliamo accettarlo. Per questo chiediamo:

1) Case per tutti!

Appartamenti o hotel per i senzatetto e rifugiati!
Stop alle case vuote! Legalizzare le occupazioni!
Più posti nelle case di rifugio per donne!
Prevenire gli sfratti, i blocchi di rifornimenti e i licenziamenti!

2) Rinunciare ai debiti d’affitto!

Garantire alloggio, sostenere le piccole imprese, la culturale e i centri sociali!
Nessun sussidio per affitti elevati e investitori finanziari!

3) Abbassare gli affitti – ridistribuire i profitti!

Impostare un limite massimo per gli affitti!
Recuperare i ricavi della crisi – introdurre un prelievo speciale per far fronte alla crisi del Coronavirus!

4) Stop alla speculazione fondiaria – socializzare le aziende immobiliari!

Lo spazio abitativo e il terreno non devono essere una merce!

Combattiamo insieme per una città basata sulla solidarietà

La città come ambiente di vita dovrebbe riflettere le nostre esigenze. Abbiamo bisogno di una città in cui la felicità e la vita di molti contino più della sete di potere e ricchezze di pochi.

Nonostante ci troviamo in una pandemia esistono risposte forti. Stiamo combattendo insieme a “Deutsche Wohnen & Co. Enteignen“(“Espropriare Deutsche Wohnen & Co.”) per la socializzazione delle società immobiliari e sosteniamo le richieste di uno stop/cap degli affitti a livello nazionale. Approviamo il lavoro delle associazioni di inquilini e sosteniamo la creazione di unioni di inquilini e altre forme di organizzazione dal basso. Siamo dalla parte di tutti i gruppi che lavorano per una città antirazzista, femminista, rispettosa del clima e senza barriere, e chiediamo che le nostre lotte si uniscano. Uniamoci per la nostra città!

Oltre al problema dell’affitto e della casa, ci poniamo la domanda: come vogliamo vivere insieme?

In una città
… con la possibilità per tutt* di vivere come vorrebbero …
con un’equa distribuzione delle risorse e la realizzazione dei nostri bisogni primari ….
con cultura, tolleranza e spazi per le nostre differenze …
con un trattamento rispettoso dei nostri mezzi di sussistenza
….

Sognate, create visioni e aiutateci a costruire la città solidale!
Ci vediamo all’Housing Action Day 2021!

Aktionsbündnis gegen Verdrängung und Mietenwahnsinn